Cosa c'è di nuovo?
HWReload

Registrati e partecipa alle attività del forum

  • Cari amici, il 10 marzo 2021 un incendio ha distrutto il datacenter OVH che ospitava i nostri server facendoci perdere tutto il lavoro fatto in questi anni.
    Speriamo di poter ripristinare quanto prima i contenuti. Se avevate un account è andato perso quindi vi chiediamo di registrarvi nuovamente.
    Vogliate scusarci per il disagio e grazie per la comprensione.

FritzBox + AP

STrek

Utente
Iscritto dal:
19 Marzo 2021
Messaggi
12
Salve,
La mia intenzione era quella di prendere un FritzBox 7590 (Il 7590 AX resta ancora un mistero ed inoltre non dispongo di dispositivi che potrebbero sfruttare l’ultimo standard WiFi), così da essere pronto per FTTC e futura FTTH, da collegare alla presa principale al piano terra ed in caso affiancargli un access point per connessione cablata e WiFi al piano superiore.

Stavo notando però che da un certo periodo a questa parte il suo prezzo rimane oltre i 200€ quando prima si trovava anche sui 180€.

Mi stavo chiedendo quindi quale potesse essere una “soluzione ottimale”:
- Acquistare il modello 7530 (anche se pure quest’ultimo ha subito un rialzo del prezzo) data l’attuale sola disponibilità di FTTC nella mia zona ed affiancargli un access point. Lato risparmio sarebbe vantaggioso ma non so lato prestazioni in caso di passaggio a futura FTTH (sempre tale eventuale perdita sia effettivamente percettibile in ambito domestico).
- Acquistare adesso il 7530 per poi riciclarlo come access point una volta passato appunto a FTTH e solo allora acquistare il 7590 (o router equivalente).
- Continuare a monitorare i prezzi ed acquistare direttamente il 7590 più eventuale access point “puro”.

Grazie.
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
203
Per FTTC è consigliato il modello 7530, in quanto ha driver ottimizzati per VDSL2.
Per FTTH è il contrario, con il 7590 che ha un rendimento migliore.
Tutto dipende da ciò che ti occorre adesso: se ti serve un modem/router da utilizzare con VDSL2, puoi orientarti sul 7530 e, successivamente, riciclarlo come AP sfruttando le potenzialità della tecnologia Mesh.
Se, invece, vuoi attendere che si calmierizzino i prezzi e hai un apparato sostitutivo che non ti dà problemi, puoi prendere il 7590 in futuro.
In alternativa, puoi orientarti su un'altra marca per FTTC e solo quando sarai raggiunto dalla FTTH prendere il 7590 (ma non potrai sfruttare Mesh; equivarrebbe ad avere un AP + router).
 

STrek

Utente
Iscritto dal:
19 Marzo 2021
Messaggi
12
Sì, attualmente possiedo un modem router ADSL quindi in ogni caso dovrei cambiarlo ( almeno per quanto riguarda il suo utilizzo come modem principale ) ed al momento dovrei accontentarmi di FTTC ma ovviamente gradirei passare a FTTH appena possibile.
Quindi, in teoria, la necessità nell'immediato sarebbe per la FTTC ma guardando in ottica futura avevo valutato, tra le varie opzioni, di acquistare direttamente il 7590 ( sempre che il 7530 in FTTH non sia sufficientemente performante ).
A tal proposito, con rendimento migliore tra i due modelli nei rispettivi casi intendi qualcosa che sarebbe realmente apprezzabile anche in ambito domestico? Voglio dire, si tratterebbe di qualcosa del tipo:
Con il 7590 in FTTC/7530 in FTTH, durante la navigazione web si avvertirebbero dei ritardi/rallentamenti rilevanti?
Il 7590 in FTTC/7530 in FTTH impiegherebbe molto più tempo o solo una manciata di secondi in più durante il download/trasferimento di un file?
Il 7590 in FTTC/7530 in FTTH non riuscirebbe a gestire ottimamente i dispositivi collegati via cavo e/o WiFi?
Oppure si parlerebbe più in generale di connessione instabile o problemi simili?
Giusto per avere un'idea di cosa realmente si andrebbe a perdere se si utilizzasse ciascun modello con il tipo di connessione "non ottimale", se fosse effettivamente una differenza percepibile negli scenari più comuni.
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
203
No, le differenze di rendimento tra i 2 modelli riguardano solo linee non particolarmente performanti e in specifiche condizioni di rapporto segnale/rumore (SNRm) e isolamento non favorevole.
 

STrek

Utente
Iscritto dal:
19 Marzo 2021
Messaggi
12
Ok, allora valuterò seriamente il 7530 per FTTC e vedrò sul momento al passaggio a FTTH se tenerlo come router principale o nel "peggiore" dei casi riciclarlo come AP.
Grazie per il supporto :)
 

STrek

Utente
Iscritto dal:
19 Marzo 2021
Messaggi
12
@luigidavino
Ciao, avresti dei consigli circa cavi/prese per i vari collegamenti?
1) Leggo che per utilizzo domestico sono preferibili cavi ethernet Cat. 6. Nello specifico, Cat. 6 sarebbero sufficienti o meglio Cat. 6A? Inoltre, UTP/FTP leggo che indicherebbero la presenza o meno di schermatura. L'eventuale necessità di quest'ultima è frequente anche in ambiti domestici e solitamente viene valutata dall'elettricista?
Tipo, per collegare i vari dispositivi potrebbero andare questi? Mentre per collegare una presa dal piano terra ad una al piano superiore, potrebbe andare un cavo del genere?
2) Riguardo le prese, al piano terra in caso di FTTC servirebbe una presa a muro RJ11 che immagino non sia compatibile anche con RJ45, quindi andrebbero bene due prese separate o, almeno al piano terra, meglio qualcosa tipo questa?
Sempre non debbano rispettare certi standard e specifiche per cui debbano essere fornite dal tecnico/elettricista del caso.

PS I miei link sono solo esempi, libero di indicare qualcosa di sufficientemente decente se i miei non lo sono.

Grazie.
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
203
Tra Cat.6 e Cat.6a cambiano le frequenze di utilizzo (250 MHz. per il primo, 500 MHz. per il secondo) e la banda supportata, che nel caso del 6a è di max. 10 Gbit.
Un cavo 6a è più future-proof, ma in ambito domestico potrebbe essere sprecato se non lo si utilizza con apparati in grado di negoziare tale velocità.
Sempre con riferimento all'ambito domestico, la schermatura è generalmente inutile nella quasi totalità dei casi. E' necessario, infatti, che anche i connettori siano schermati per poter usare un cavo FTP (Foiled Twisted Pair; schermatura realizzata per mezzo di un nastro di alluminio) o STP (Shielded Twisted Pair; schermatura realizzata su ogni singola coppia con nastro e treccia in rame o stagno).
Un'ulteriore precauzione da utilizzare per i cavi schermati è evitare qualsivoglia anello di terra. In caso contrario, il cavo si trasformerebbe in un'antenna, arrivando ad azzerare la trasmissione dei dati.
In definitiva, un cavo Cat.6 potrebbe andare più che bene.
Quanto alle marche, io uso Belkin; ma puoi scegliere un qualsiasi cavo di buona fattura come quelli linkati.
Per la matassa, però, ti chiedo se hai una crimpatrice e se sei pratico nella crimpatura dei cavi ETH. Quanti metri dovresti coprire? Perché potrebbe essere anche possibile cablare con un cavo di qualità già pronto, a prova di errore.
La presa combinata telefonica+ethernet, nel tuo caso, potrebbe essere realizzata utilizzando i frutti delle serie civili (BTicino, Gewiss, Vimar, ...) da installare in un supporto a muro e protetto da una placca. Eviterei cineserie come quella linkata.
Ti linko solo a scopo esemplificativo cosa intendo: frutto rj11 - frutto rj45 - supporto+placca. Ovviamente, il tutto andrebbe montato su una scatola a muro già predisposta che accoglie il doppino telefonico (magari una presa già esistente da smontare) + il cavo ethernet. No percorsi misti con 220V e/o coassiali TV.
 
Ultima modifica:

STrek

Utente
Iscritto dal:
19 Marzo 2021
Messaggi
12
In definitiva, un cavo Cat.6 potrebbe andare più che bene.
Quanto alle marche, io uso Belkin; ma puoi scegliere un qualsiasi cavo di buona fattura come quelli linkati.
(y)
Per la matassa, però, ti chiedo se hai una crimpatrice e se sei pratico nella crimpatura dei cavi ETH. Quanti metri dovresti coprire? Perché potrebbe essere anche possibile cablare con un cavo di qualità già pronto, a prova di errore.
No ad entrambe 😆 Non ho ancora fatto misurazioni, diciamo era giusto per avere un'idea del materiale eventualmente necessario. Per i dettagli magari vedo con l'elettricista o richiedo qui.
La presa combinata telefonica+ethernet, nel tuo caso, potrebbe essere realizzata utilizzando i frutti delle serie civili (BTicino, Gewiss, Vimar, ...) da installare in un supporto a muro e protetto da una placca. Eviterei cineserie come quella linkata.
Ti linko solo a scopo esemplificativo cosa intendo: frutto rj11 - frutto rj45 - supporto+placca. Ovviamente, il tutto andrebbe montato su una scatola a muro già predisposta che accoglie il doppino telefonico (magari una presa già esistente da smontare) + il cavo ethernet. No percorsi misti con 220V e/o coassiali TV.
Il primo link mi riporta ad una presa RJ45, la RJ11 credo sia questa ma hai reso comunque l'idea.

Per adesso ti ringrazio ancora per i vari consigli e spiegazioni :)
 

luigidavino

Moderatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
203
No ad entrambe 😆 Non ho ancora fatto misurazioni, diciamo era giusto per avere un'idea del materiale eventualmente necessario. Per i dettagli magari vedo con l'elettricista o richiedo qui.
Ok.
Il primo link mi riporta ad una presa RJ45, la RJ11 credo sia questa ma hai reso comunque l'idea.
Si, scusa. Ho sbagliato ad incollare il link. Il prodotto è quello. Ora sistemo.:)

Per adesso ti ringrazio ancora per i vari consigli e spiegazioni :)
Di niente. ;)
 
Top