Cosa c'è di nuovo?
HWReload

Registrati e partecipa alle attività del forum

  • Cari amici, il 10 marzo 2021 un incendio ha distrutto il datacenter OVH che ospitava i nostri server facendoci perdere tutto il lavoro fatto in questi anni.
    Speriamo di poter ripristinare quanto prima i contenuti. Se avevate un account è andato perso quindi vi chiediamo di registrarvi nuovamente.
    Vogliate scusarci per il disagio e grazie per la comprensione.

GUIDA Guida all’acquisto dell’amplificatore per cuffie

Nichdroid

Martellatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
280
Guida all’acquisto dell’amplificatore per cuffie
Honeyview-Ay7x-Do-Xq-Q16-Og-APHQUiz-3quarterview.jpg
Andiamo oggi ad esplorare il mondo degli amplificatori per cuffie, per capire come sfruttare al meglio le nostre amate cuffie ed evitare sonore fregature che anche in questo ambito sono diffusissime.

Come già fatto per la Guida all’acquisto del DAC, anche qui, dopo una breve premessa iniziale andrò a suddividere i vari prodotti nelle varie fasce di prezzo.

Ci tengo a precisare, anche in questa sede, che ogni prodotto presente è stato recensito da testate e/o siti altamente competenti e specializzati in possesso della strumentazione adeguata a certificare le performance dell’oggetto in questione. Laddove non fosse presente una recensione, verrà specificato adeguatamente.

Questa guida sarà meno ampia rispetto a quella per la scelta del DAC, inserirò soltanto prodotti che dispongano almeno di entrata linea (per sfruttare un DAC già in nostro possesso) e di uscita per cuffie amplificata. Se oltre a queste due caratteristiche minime dispongono di altre feature, ben venga e saranno elencate, tuttavia, se state cercando un prodotto tutto fare e necessitate di un prodotto che abbia anche funzionalità da DAC, oltre che amplificatore per cuffie, il consiglio è di orientarvi sulla guida alla scelta del DAC/amp che seguirà a breve.

Prima di tutto, partiamo dalla domanda fondamentale:

Cos’è un amplificatore?

In elettronica e telecomunicazioni, un amplificatore è un dispositivo in grado di aumentare l’ampiezza di un segnale di un fattore denominato guadagno (gain) ed espresso in dB.

In ambito audio, detta in modo molto sbrigativo, la sua funzione è “prelevare” un segnale analogico a minor potenza e restituirne uno il più possibile inalterato, ma a potenza maggiore.

Per valutare la bontà di un amplificatore quindi, non occorre tenere in considerazione di quanto sarà in grado di amplificare il segnale in entrata, ma anche quanto rumore e distorsione introduca al segnale. Un amplificatore, così come anche un DAC o qualsiasi altra elettronica non ha suono e l’amplificatore ideale è quello che introduce il minor rumore e la minor distorsione possibile.

Per questo motivo, i prodotti che compariranno in questa guida lo faranno esclusivamente se avranno buone performance per la loro fascia di prezzo e non compariranno amplificatori valvolari.

Ciò non avviene perché abbia qualche avversione particolare per le valvole, ma perché la valvola di per sé introduce maggiore distorsione e questo porta ad avere minori performance per forza di cose. Se mai qualcuno dovesse realizzare un amplificatore valvolare in grado di meritarsi il posto in questa guida per le sue oggettive performance, ed avere allo stesso momento un prezzo sufficientemente competitivo, allora sarò ben felice di inserirlo in questa guida.


Perché mi serve un amplificatore per cuffie dedicato?

Normalmente, un'uscita di linea non dispone di abbastanza potenza per pilotare adeguatamente delle cuffie che non abbiano un'efficienza sufficientemente elevata, spesso ha un'impedenza di uscita molto alta che potrebbe modificarne la risposta in frequenza e talvolta le schede integrate potrebbero avere performance non all'altezza del loro comparto DAC. Per tutti questi motivi, o anche solo per accontentare la scimmietta tentatrice, potrebbe valer la pena cominciare ad esplorare questo mondo.

Fascia economica (<100€)

Nella fascia economica, sotto i 50€, di valido troviamo perlopiù amplificatori portatili. Non che questi prodotti non possano svolgere anche questa funzione, ma se necessitate di un prodotto da desktop, il consiglio è di valutare un combo DAC/amp o di orientarvi direttamente alla fascia successiva dove, paradossalmente, cominciamo già a trovare prodotti con performance pressoché perfette.

Amp portatili

AmpPrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Topping NX1s39,99€
20mW @300 Ohm e 119mW @33 Ohm, discreta potenza per questo piccolino, può pilotare anche cuffie meno efficienti, anche se con le magnetoplanari più difficili e le cuffie ad alta impedenza non si otterrà un volume soddisfacente. Raggiunge 112dB di SINAD e 117dB di SNR a pieno volume, performance quindi veramente ottime, mentre @50mV il rumore si attesta sui -85dB, adatto dunque anche ad IEM efficienti.
Occorre anche citare i difetti: ha un roll-off marcato alle basse frequenze (e questo non è un difetto di poco conto) e un’impedenza di uscita di 4,4 Ohm, accettabile, non perfetta, ma a questo prezzo non si può proprio chiedere di più.
Analogici:
Jack cuffie da 3,5mm
Analogiche:
Jack cuffie da 3,5mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,7dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione a batteria e ricarica USB
LinkLink
Link
Topping NX3s59-69€
Con 113dB di SINAD e 117dB di SNR a pieno “volume”, mantiene prestazioni simili al fratellino NX1s, ma offre parecchia potenza in più: 78mW @300 Ohm e 400mW @33 Ohm gli consentono di pilotare la maggior parte delle cuffie, fatto salvo le meno efficienti. Ha anche dei difetti: l’impedenza di uscita di 5,5 Ohm non è tanto bassa quanto piace a noi che cerchiamo sempre l’eccellenza e potrebbe cambiare la risposta in frequenza di cuffie con impedenza inferiore a 55 Ohm. Se collegato all’USB ha una soglia di rumore più elevata che fa calare la SINAD tra i 95 e i 100dB.
Analogici:
Jack cuffie da 3,5mm
Analogiche:
Jack cuffie da 3,5mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,75dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione a batteria e ricarica USB
LinkLink


Fascia media (100-200€)

Dalla fascia economica passiamo direttamente in fascia media senza vie di mezzo: con questo budget a disposizione cominciamo già a trovare prodotti dalle performance ottime, qualcuno addirittura si spinge ancora più in là raggiungendo, già in questa fascia, il tanto agognato “stato dell’arte”.

Amp desktop:

AmpPrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Topping L30139-149€
Se ciò che vi interessa sono unicamente le performance, con il topping L30 ci troviamo di fronte all’endgame definitivo. Con 121dB di SINAD e 127dB di SNR, 94dB di SNR @50mV, è adatto sia a cuffie comuni, sia ad IEM efficienti, anzi, pur trovandoci ancora in fascia economica, ci troviamo di fronte se non al migliore, sicuramente ad uno dei migliori amplificatori per cuffie esistenti al mondo. A 300Ohm è in grado di generare 117mW, 1,04W @33Ohm, può pilotare letteralmente di tutto, fatti esclusi un paio di casi particolari come le Hifiman HE-6. Costituisce un ottimo abbinamento per il Topping E30. Per onore di cronaca, occorre citare che ha avuto dei problemi con la protezione DC, risolti a partire dai modelli prodotti da dicembre 2020 in poi.
Analogici:
-RCA
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,25dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 15V 1A
LinkLink
Geshelli Archel 2149,99$
Altro prodotto in grado di fornire performance allo stato dell’arte, con 120dB di SINAD, 125dB di SNR e 91dB di SNR @50mV; finisce in seconda posizione per le performance leggermente inferiori rispetto al Topping e per la potenza un po’inferiore: fino a 165mW @300 Ohm e 612mW @33 Ohm. Può pilotare la maggioranza delle cuffie, ad esclusione delle più difficili.
Analogici:
-RCA
-Jack da 3,5mm
Analogiche:
-Jack cuffie da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,7dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 12V
Link
Schiit Magni Heresy99$
Vera evoluzione del Magni 3, abbandona il design a discreti per i circuiti integrati opamp che gli consentono di raggiungere performance decisamente superiori. Evitate dunque il Magni 3+ che si trova allo stesso prezzo e puntate direttamente all’Heresy che ha migliori performance, meno rumore, più potenza e minor channel imbalance. Con 119dB di SINAD e 122dB di SNR, 89dB @50 mV, siamo praticamente alle stesse performance dell’L30, mentre per quanto riguarda la potenza, è in grado di spingersi fino a 274mW @300 Ohm e 2,37W @33 Ohm: può pilotare letteralmente tutte le cuffie esistenti al mondo.
Analogici:
-RCA
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 15V 1A
Link
JDS Labs Atom Amp99$
Dopo aver stupito tutti al lancio nel novembre 2018 con performance eccezionali per la categoria, resta competitivo anche oggi. Con 114dB di SINAD e 123dB di SNR, 92dB @50mV, resta uno dei migliori amplificatori sulla piazza, a pochissima distanza da quelli che lo hanno preceduto in questa guida. Con 250mW @300 Ohm e 1,1W @33 Ohm, offre un quantitativo di potenza di tutto rispetto, sufficiente per pilotare quasi tutte le cuffie esistenti al mondo.
Analogici:
-RCA
-Jack da 3,5mm
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 16V 1A
Link
Geshelli Archel 2.5 Pro180$
Il primo amplificatore dotato di entrate bilanciate XLR a comparire in questa guida. Le performance sono appena inferiori rispetto al fratellino Archel 2, con 117dB di SINAD e 125dB di SNR, 91dB di SNR @50mV, siamo molto vicini alla perfezione. La potenza è superiore rispetto a quella dell’Archel 2, 152mW @300 Ohm e 0,9W gli consentono di pilotare quasi tutto, ad esclusione delle cuffie a bassa impedenza ed inefficienti.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffie da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,75dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 12V
Link
Fiio K5 Pro150€
Buon amplificatore per cuffie tutto fare, offre anche un DAC, anche se le sue performance non sono all’altezza dell’amplificatore per cuffie. Le performance generali sono inferiori rispetto agli altri prodotti in questa fascia, anche se comunque rispettabili. Non è adattissimo ad IEM efficienti, poiché con 73dB di SNR @50mV si potrebbe sentire un po’di rumore di fondo. Offre buona potenza, con 136mW @300 Ohm e 990mW @33 Ohm, è in grado di pilotare la maggioranza delle cuffie.
Digitali:
-USB
-Ottico
-Coassiale
Analogici:
-RCA
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Alimentazione esterna 15VLinkLink

Amp portatili

Amp portatiliPrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Fiio A5125€
Amplificatore portatile dalle performance eccezionali, con 115dB di SINAD e 120dB di SNR, 89dB @50mV, ne fanno un amplificatore adatto sia ad IEM molto efficienti, sia a cuffie molto più difficili da pilotare, grazie alla capacità di generare sino a 111mW @300 Ohm e 601mW @33 Ohm. L’unico difetto se vogliamo, comunque di scarsa entità, è rappresentato da un rumore di fondo è più elevato quando in ricarica, che fa calare la SINAD (misurata ad 1,8V) intorno ai 95dB, un valore comunque rispettabile. Per quanto riguarda la risposta in frequenza, è lineare sino ai 40Hz, poi osserviamo un leggerissimo roll-off. D’altra parte, si tratta pur sempre di un amplificatore portatile, in grado tuttavia di competere senza problemi con soluzioni da desktop ben più costose…
Analogici:
Jack cuffie da 3,5mm
Analogiche:
Jack cuffie da 3,5mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,7dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione a batteria e ricarica USB
LinkLink
Topping NX4 DSD159,99€
Sostanzialmente è un DAC portatile, ma, disponendo di entrata linea, può essere utilizzato anche solo come amplificatore per cuffie. Come DAC portatile, è ottimo, ha performance adeguate (104dB di SINAD), come amp, nei test ha dimostrato 59mW @300 Ohm e 147W @33 Ohm che gli consentono di pilotare anche cuffie più impegnative, tuttavia non le magnetoplanari meno efficienti e quelle ad elevata impedenza e bassa efficenza
Digitali:
-USB
Analogici:
-Jack da 3,5mm
Analogiche:
-Jack da 3,5mm
-Jack cuffia da 3,5mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,2dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro. A volumi molto bassi l'errore tra i due canali aumenta, ma siamo a livelli molto minimi, probabilmente non utilizzereste nemmeno le cuffie ad un volume così basso.
-Alimentazione a batteria e ricarica USB
LinkLink
Link


Fascia medio-alta (200-350€)

Saliamo in fascia medio-alta per ottenere sostanzialmente performance allo stato dell'arte e parecchia potenza in più. Anche le entrate bilanciate presenti nella maggior parte di questi amplificatori sono un plus gradito.

Amp desktop:

Amp PrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Topping A30Pro350€
Il miglior amplificatore per cuffie al momento sul mercato. Con 121dB di SINAD, 128dB di SNR, 95dB di SNR @50mV, è adatto ad ogni tipo di cuffia, dalle IEM più efficienti, sino alle top di gamma più inefficienti e difficili da pilotare in assoluto. Con la capacità di generare 813mW @300 Ohm e la bellezza di 5,5W @33 Ohm, non c’è cuffia al mondo che questo amplificatore non possa pilotare. Da notare che non fa da preamplificatore, le uscite sono soltanto uscite “ponte”, ma poco male, c’è il Topping D30Pro che riveste questa funzione. Interessante l’aggiunta di uno switch ground lift in grado di disaccoppiare l’amplificatore dalla messa a terra per ovviare a qualsiasi tipo di disturbo e ground loop.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-RCA
-Jack da 6,35mm bilanciati
-Jack cuffia da 6,35mm sbilanciato
-XLR cuffia sbilanciato
-Jack cuffia da 4,4mm sbilanciato
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,25dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione IEC
-Ground Lift
LinkLink
Topping A50s200€
Altro amplificatore piccolo nel formato, ma grandissimo nelle performance realizzato da Topping, anche qui troviamo performance allo stato dell’arte, con 121dB di SINAD e 126dB di SNR, 94dB di SNR @50 mV. Adatto dunque anche lui ad ogni tipo di cuffia, è meno potente rispetto all’A30 Pro e non dispone di entrate e uscite bilanciate (ad esclusione dell’uscita cuffia da 4,4mm). Con 2,9W massimi @50 Ohm e 209mW @300 Ohm, in bilanciato, è comunque abbastanza potente per pilotare qualsiasi cuffia.
Analogici:
-RCA
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Jack cuffie da 4,4mm bilanciato
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,3dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 15V
LinkLink
Link
SMSL SH-9290€
In questa fascia di prezzo SMSL ci propone un amplificatore con discreta potenza e performance pressoché perfette. Anche lui è adatto ad ogni tipo di cuffia, con 120dB di SINAD, 125dB di SNR e 88dB di SNR @50mV. Con 226mW @300 Ohm e 1,7W @33 Ohm ha comunque abbastanza potenza per pilotare di tutto. Da abbinare al “suo” DAC SU-9.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffie da 6,35mm
-XLR cuffie sbilanciato
-Controllo del volume a scala di resistenze
Diversamente dall’utilizzo di un potenziometro, utilizzando delle resistenze, non
c’è sbilanciamento di volume tra i canali destro e sinistro. Lo svantaggio è che non si può ottenere una regolazione fine del volume, ma il SH-9 ha un sufficiente numero di step: non è un problema da tenere troppo in conto.
-Alimentazione IEC
LinkLink
Schiit Magnius199$
Scelta inusuale di Schiit che decide di lanciare sul mercato un prodotto con performance ad un passo dalla perfezione in bilanciato, ma appena accettabili in sbilanciato. Con 120dB di SINAD, 124dB di SNR e 86dB di SNR @50mV staremmo praticamente parlando della perfezione, se solo le uscite sbilanciate fossero altrettanto ottime, ma hanno dimostrato di non aver ridotto al meglio la distorsione armonica. Per cui, se l’obiettivo è utilizzarlo per i suoi output bilanciati in abbinamento con l’ottimo Modius, allora è altamente consigliato, altrimenti, propenderei per una scelta diversa. A potenza, comunque, non ha nulla da invidiare ai migliori, con 762mW @300 Ohm e 4,2W @33 Ohm, può pilotare ogni cuffia esistente senza problemi.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-RCA
-XLR
-Jack cuffie da 6,35mm
-XLR cuffie bilanciato
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 15V 1.5A
Link
SMSL SP200290€
Il secondo SMSL in questa fascia, ha performance leggermente inferiori, ma un po’più potenza dell’SH-9. Con 117dB di SINAD, 123dB di SNR e 83dB di SNR @50 mV, le performance restano ottime, anche se non perfette nell’utilizzo con IEM molto efficienti. Dispone di molta potenza, sino a 326mW @300 Ohm e 2,9W @33 Ohm.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffie da 6,35mm
-XLR cuffie sbilanciato
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione IEC
LinkLink
Massdrop THX AAA 789350$
Un classico di qualche anno fa, competitivo ancora oggi, con 117dB di SINAD e 123dB di SNR. Se lo trovate, magari anche usato per una somma non troppo elevata, può valere la pena. In bilanciato dispone di parecchia potenza, 3,5W a 50 Ohm sono sufficienti per pilotare praticamente qualsiasi cuffia. In sbilanciato la potenza viene divisa per 4, ma resta comunque parecchia.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-RCA
-Jack cuffie da 6,35mm
-Jack cuffie da 3,5mm
-XLR cuffie bilanciato
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,2dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 24V 1.8A
Link


Fascia alta (350-700€)

Se in fascia medio-alta avevamo già prodotti con performance allo stato dell'arte e molta potenza a disposizione, perché salire di fascia e spendere ancora di più? Beh, gli audiofili sono un popolo strano e... a parte questo c'è ancora qualche feature da aggiungere al nostro amplificatore dei sogni...

Amp desktop:

AmpPrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Topping A90499€
Se il Topping A30 Pro era il miglior amplificatore esistente, allora l’A90 pro che è? Con il top di gamma, Topping aggiunge ancora più potenza, sfruttabile se usiamo le uscite per cuffie differenziali (il termine corretto da usare, al posto di bilanciate che è usato impropriamente), funzionalità da preamp e un potenziometro migliore, maggiormente “binnato” oer assicurare un minor sbilanciamento tra i due canali. Il tutto con i soliti 121dB di SINAD, 127dB di SNR e 93dB di SNR @50mW, quindi praticamente con performance quasi identiche. Con 4,8W @50 Ohm utilizzando le uscite differenziali, può pilotare ogni cuffia esistente senza la minima difficoltà. Se cercate l’amplificatore completo, che disponga di tutte le principali funzionalità desiderabili da un amplificatore per cuffie e le abbini alle migliori performance, l’avete trovato. Non c’è bisogno di guardare oltre perché al momento è lui l’amplificatore da battere.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-RCA
-XLR
-Jack cuffia da 6,35mm sbilanciato
-XLR cuffia
-Jack cuffia da 4,4mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione IEC
LinkLink
Link
SMSL SP400630€
Che dire di questo SMSL, ottimo, senza ombra di dubbio, tallona da vicino l’A90, ma è inferiore sia per tasso di distorsione e rumore sia per potenza disponibile e costa parecchio di più… Se come me siete fissati con la ricerca della perfezione, occorre trovare allora l’unico punto debole rimasto all’A90 della Topping: per quanto il potenziometro analogico possa essere selezionato, ci sarà sempre una minima variazione di volume tra i due canali in base alla posizione della manopola. Bene, l’SMSL risolve anche questo problema con una regolazione del volume basata su relè. Questa soluzione è costosissima e si riflette nel costo finale del prodotto. Per quanto riguarda le performance dell’SP400, troviamo 120dB di SINAD a 1KHz, 125dB di SNR, 89dB di SNR @50mV di output, quindi rasenta la perfezione, con potenza per pilotare ogni cuffia esistente, essendo in grado di generare 4,1W @50 Ohm con le uscite per cuffie differenziali (o bilanciate che dir si voglia).
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-XLR
-Jack cuffia da 6,35mm sbilanciato
-XLR cuffia
-Regolazione del volume basata su relè
bilanciamento del volume tra i due canali perfetto, praticamente senza margine d’errore
-Alimentazione IEC
-Telecomando
LinkLink
Monoprice Monolith THX AAA 887399$
Veramente un ottimo amplificatore, con 119dB di SINAD e 122dB di SNR, 92dB di SNR @50mV, offre prestazioni poco inferiori all’A90, ad un prezzo nettamente minore. 3,7W @50 Ohm ne fanno un amplificatore con potenza da vendere. Unica pecca è un maggior sbilanciamento tra i due canali rispetto ai primi due della classe, ma in fondo, è un problema di poco conto con un errore massimo nell’esemplare in prova di 0,7dB, tuttavia fosse stato perfetto in tutto si sarebbe trovato in prima posizione in questa fascia.
Analogici:
-2x RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffia da 3,5mm
-XLR cuffia
-Jack cuffia da 4,4mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,7dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione esterna 24V 1,8A
Link
Gustard H16399$
Non ha performance sulla stessa linea degli altri prodotti presenti in questa fascia, non ha nemmeno un quantitativo di potenza paragonabile, ma merita comunque di stare in questa categoria per due motivi: primo, è molto bello e secondo, se ricordate bene, il SMSL SP400 aveva un bilanciamento
perfetto tra i due canali con il controllo del volume digitale mediante l’utilizzo di relè… bene, questa feature è presente anche sul Gustard H16 ed è per questo che può valer la pena considerarlo.
115dB di SINAD, 115dB di SNR e 82dB di SNR @50mV non sono comunque performance malvage, anzi, mentre per quanto riguarda la potenza, genera 414mW @300 Ohm, quindi sufficiente per quasi qualsiasi cuffia.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-RCA
-XLR
-Jack cuffia da 6,35mm
-Jack cuffia da 3,5mm
-XLR cuffia
-Jack cuffia da 4,4mm
-Regolazione del volume basata su relè
bilanciamento del volume tra i due canali perfetto, praticamente senza margine d’errore
-Alimentazione IEC
LinkLink


Fascia top (700€-infinito)

Sì, gli audiofili sono decisamente un popolo strano, andiamo a vedere che si trova di bello (e ovviamente performante) se avessimo voglia di spendere ancora più soldi!

Amp desktop:

AmpPrezzoDescrizioneIngressiUsciteCaratteristiche aggiuntiveRecensioneLink acquisto
Benchmark HPA42999$
Se il costo per voi non è un problema e cercate solo il meglio, il Benchmark HPA4 è sicuramente la scelta che fa per voi. Non solo molto bello esteticamente, ma anche le performance sono allo stato dell’arte, in grado di tallonare da vicino i migliori amplificatori per cuffie. Con 119dB di SINAD, 133dB di SNR a pieno volume (11V!) e 88dB di SNR @50mV, se la gioca tranquillamente con i migliori. Con 445mW @300 Ohm e 3,5W @33 Ohm può pilotare qualsiasi cuffia sulla faccia della Terra. Dispone anche di più entrate rispetto al solito e dell’uscita “mono”.
Analogici:
-2x RCA
-2x XLR
Analogiche:
-RCA
-XLR
-XLR mono
-Jack cuffia da 6,35mm
-XLR cuffia
-Regolazione del volume basata su relè
bilanciamento del volume tra i due canali perfetto, praticamente senza margine d’errore
-Alimentazione IEC
Link
FLUX FA-12749$
Unico amplificatore in lista ad utilizzare componentistica discreta in luogo dei molto più economici e (solitamente) performanti circuiti integrati. Questo amplificatore, nonostante non raggiunga lo stato dell’arte, grazie alla sapiente progettazione alla sua base, riesce comunque a fornire performance competitive. 117dB di SINAD, 119dB di SNR e 82dB di SNR @50 mV sono comunque performance di tutto rispetto, anche se c’è da menzionare il fatto che in single ended con le uscite “sbilanciate” perde un pelo di prestazioni (e una buona dose di potenza). Con le uscite differenziali invece, ha abbastanza potenza per pilotare di tutto, con 379mW @300 Ohm e 2,2W @50 Ohm. Se siete degli audiofili vecchia scuola, convinti che la componentistica a discreti faccia suonare meglio il vostro amplificatore, avete trovato cosa comprare, perlomeno non restate fregati con un amplificatore che vi fornisce quintali di rumore e distorsione.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffia da 6,35mm da 6,35mm
-XLR cuffia
-Regolazione del volume basata su relè
bilanciamento del volume tra i due canali perfetto, praticamente senza margine d’errore
-Alimentazione IEC
Link
Tom Christiansen HPA-1899$
Se ne avete abbastanza di tutto il mare di oggetti prodotti e assemblati in serie, in fascia top troviamo dei designer sostanzialmente DIY che hanno aperto la loro azienda per la vendita al pubblico delle loro creazioni. In questo senso, Tom Cristiansen è sicuramente uno dei più bravi e capaci al mondo e, sebbene solitamente le sue produzioni non siano economiche, in questo casol’HPA-1 non è nemmeno troppo costoso: considerate che non viene realizzato in grandissimi volumi, diversamente da ogni altro prodotto comparso nelle fasce di prezzo inferiori. In aggiunta, con l’HPA-1 troviamo performance allo stato dell’arte, con 119dB di SINAD, 122dB di SNR e 89-90dB di SNR @50mV, con potenza non irresistibile: 201mW @300 Ohm e 597mW @33 Ohm, ma di tutto rispetto, in grado quindi di pilotare la maggioranza delle cuffie. Se per voi il fatto che ogni unità sia realizzata con cura, con un controllo-qualità pressoché perfetto e volete distinguervi dalla massa dei prodotti da catena di montaggio, questo e l’amplificatore che segue sono una validissima scelta.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffia
da 6,35mm
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,3dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione IEC
Link
Tom Christiansen
Neurochrome HP-1
1249$, discontinued
Ormai discontinued da qualche tempo, merita comunque di essere citato in questa guida. Predecessore dell’HPA-1, è stato uno dei primi amplificatori ad avvicinarsi molto agli “standard” di perfezione attuali e a coniugare il tutto con la capacità di erogare potenze considerevoli per un amplificatore per cuffie. Un grande classico di qualche anno fa, cui tutti guardavano quando cercavano il miglior amplificatore per cuffie che si potesse acquistare. La qualità costruttiva è elevatissima e ogni unità è stata realizzata e assemblata singolarmente. Se ne doveste trovare un esemplare usato in buono stato, è sicuramente un’opzione da prendere in considerazione. Parlando di performance, dai test dimostra una SINAD di 117dB a 1KHz, 123dB di SNR, 395mW @300 Ohm, 2,6W @33 Ohm, quindi ancora competitivo coi migliori.
Analogici:
-RCA
-XLR
Analogiche:
-Jack cuffia da 6,35mm
-XLR cuffia
-Potenziometro analogico
potrebbe variare il bilanciamento tra i due canali in base alla posizione: dai test il massimo errore rilevato è pari ad uno scostamento di 0,5dB, ma ciò potrebbe cambiare da un esemplare all’altro.
-Alimentazione IEC
Link

Bene, siamo giunti al termine di questa guida, è ora di goderci le nostre amate cuffie ora che abbiamo la potenza adatta a far risuonare per bene persino i lobi delle orecchie!:yup:
 
Ultima modifica:

Nichdroid

Martellatore
Staff
Iscritto dal:
23 Dicembre 2017
Messaggi
280
Update 18-04:

Il prossimo amplificatore ad essere aggiunto alla lista sarà l'SMSL SH-8S. Fresco fresco di presentazione, promette performance allo stato dell'arte, come certificato dalla recensione di Audiosciencereview, con 121dB di SINAD @4V e 1KHz, 95dB di SNR @50mV, tanta potenza, 156mW @300 Ohm e 1,3W @33 Ohm, aspettiamo solo di vedere quale sarà il prezzo, se si confermerà sul livello del predecessore SH-8 (190$), allora potrebbe diventare facilmente il miglior amplificatore della fascia sub 200€. Anche il channel imbalance riscontrato è molto basso, con un errore di 0,25dB max e un livello di attenuazione massimo di 45dB. Offre due entrate analogiche, RCA e XLR e due uscite per cuffie, XLR4 e Jack da 6,35mm
 
Ultima modifica:
Top